Tettarelle

17 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

17 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente
Sebbene lメallattamento al seno sia il modo migliore per nutrire il neonato, ricorrere allメutilizzo dei biberon e alle relative tettarelle è indispensabile. Le tettarelle infatti non vengono utilizzate esclusivamente per somministrare latte ma anche per dare acqua, tisane o altre bevande sia ai neonati che ai bambini più grandi che ancora non riescono a bere correttamente al bicchiere.
Le tettarelle presenti sul mercato hanno forme e dimensioni molto varie e orientarsi fra i tanti modelli proposti può diventare difficile. Prima di acquistare le tettarelle è necessario relazionarle allメetà del bambino. Infatti in base ai mesi del piccolo avranno dei fori di uscita più o meno grandi capaci di regolare lメintensità del flusso.
Le tettarelle indicate per i neonati sono quelle a flusso lento sia per stimolarli alla suzione che per evitare che possano riempirsi eccessivamente la bocca di liquidi. Man a mano che il bambino cresce si può mantenere il medesimo biberon avendo lメaccortezza di cambiare le tettarelle sostituendole con quelle a flusso più veloce.
Alcune case produttrici hanno immesso sul mercato delle tettarelle a flusso variabile. In pratica il flusso di queste tettarelle cambia rapidamente a seconda del loro posizionamento. Si adoperano come le tettarelle più comuni ma prima di darle al bambino bisogna controllare che siano posizionate nel modo corretto in base alla sua età per evitare il pericolo di soffocamento.
Le forme delle tettarelle possono essere fisiologiche o arrotondate. Eメ preferibile optare per quelle che riproducono una forma paragonabile a quella del seno materno soprattutto se sono destinate a bambini molto piccoli.
Tutte le tettarelle devono essere prodotte con materiali estremamente sicuri e totalmente privi di biosfenolo A. Devono essere semplici da igienizzare e non avere troppi interstizi che impediscano una corretta pulizia quotidiana.
Dato che le tettarelle differiscono molto per forma a seconda dellメazienda produttrice, è consigliabile optare per modelli prodotti dal medesimo brand del biberon che si ha a disposizione. In questo modo si avrà la certezza che le tettarelle vengano strette alla perfezione dalla ghiera in dotazione senza ottenere fuoriuscite di latte o di altri liquidi.
Le tettarelle possono essere realizzate in caucciù oppure in silicone. Quelle in silicone in genere hanno una durata molto più lunga ma hanno un costo decisamente superiore rispetto alle altre. Invece le tettarelle in caucciù assomigliano per consistenza molto di più al seno materno ma devono essere cambiate ogni tre o quattro mesi. Infatti dopo ripetute sterilizzazioni e lavaggi quotidiani tendono a logorarsi rapidamente ed è necessario sostituirle con tettarelle nuove per evitare che i batteri si annidino nelle zone divenute ruvide divenendo poco salubri per i bambini.